QUATTRO INNESCHI (politico incluso)

Spread the love

Il Titolo comprende una parte della inchiesta che la Procura della Repubblica sta svolgendo a Roma: la Capitale è riarsa anche a causa delle scarse precipitazioni piovose.

 

Se a ciò si aggiungono pure criminali incursioni umane non mancheranno gli arresti.

 

Il Sindaco ha accennato a una pista dolosa ma, per ora, mancano le prove.

 

La brace sotto la cenere cova a lungo e non è escluso che ulteriori interventi dei VV. FF. siano necessari.

 

Tre sarebbero stati i fronti da cui l’incendio di lunedì avrebbe preso la sua origine: la Pineta Sacchetti, il Parco del Pineto e Monteverde.

 

Gli investigatori non si azzardano a fare ipotesi, anche perché -per ora- le aree sono ancora sotto osservazione preventiva.

 

Danni collaterali?

 

Oltre allo spavento della gente, le Ferrovie dello Stato hanno informato che la linea S. Pietro-Vigna Clara resterà sospesa fino al giorno 11 luglio p.v.

Perché i danni sarebbero stati rilevanti.

 

Per il CODACONS una parte degli idranti sarebbero stati fuori uso: nella Capitale, infatti, “il 10%” sarebbero inattivi.

 

Una quarta causa, sempre umana, comunque, dovrebbe essere detta a chiare lettere.

 

La scarsa cura per il verde (anche pubblico) è un grande propagatore di pericoli.

 

La passata Amministrazione, lo abbiamo scritto più volte, non ha affatto curato quel grande patrimonio che Roma ha.

 

Parchi, giardini, flora e persino foreste fanno parte di quel grande valore mondiale che la città ha.

 

Però se non lo curi ammodo quell’insieme di siepi, rovi, alberi, piante selvatiche lasciando che il tutto diventi un ammasso di erbacce e di rami secchi… vuol dire che una grande responsabilità politica c’è.

 

Ecco, vorremmo rimanesse a tutti chiaro un concetto: accanto al degrado dei rifiuti, la giunta Raggi ha anche sulla coscienza il risparmio nella cura del patrimonio ambientale di Roma.

 

Verranno chiamati a rispondere di questo?

 

259

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: