Spread the love

L’affondo del Ministro Guardasigilli Carlo Nordio “se guardiamo alle sanzioni disciplinari (irrogate ai Magistrati, ndr) dal Consiglio Superiore della Magistratura, non sempre sono conformi alle aspettative rispetto alla gravità del comportamento “.

 

Parole inequivocabili, che tanti cittadini italiani volevano fossero pronunciate dal Governo.

 

La Magistratura italiana sarebbe colpevole, secondo il Ministro, di una tendenza assai consolidata ai vertici del nostro sistema giudiziario: quella all’auto-assoluzione.

 

Promuovere, con spirito del tutto corporativo, tutte le Toghe vuol dire che “c’è qualcosa che non funziona nel sistema delle pagelle dei Magistrati.”

 

“Aldilà delle Sanzioni disciplinari andrei oltre: vorrei prendere in mano i fascicoli di quei Magistrati oggetti di sanzioni anche severe, sono tutti… bravissimi” (per il CSM, ndr).

 

La tesi che Nordio ventila sarebbe quella di un CSM troppo indulgente e lascivo.

“Non possono essere tutti bravissimi.”

 

Ha ragione, signor Ministro, nessun uomo è privo di difetti.

 

A meno che … non sia di sinistra!

157

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *