Spread the love

È una legge che si può approvare o meno, ma che in questo caso specifico è assolutamente da applicare.

 

Una norma -la legge n. 36 del 1987- concede al Presidente del Consiglio in carica la facoltà di concedere i funerali di Stato a coloro che abbiano ricoperto le più alte cariche rappresentative la Repubblica Italiana (Presidente della Repubblica, Presidente del Consiglio, Presidenti Camera e Senato e Presidenti della Corte Costituzionale).

 

Lo precisiamo per evitare pirotecniche esplosioni di ignoranza e pretestuose note polemiche (tipo: “nemmeno questo si pagano con tutti i soldi che ci hanno rubato”; “pure il funerale dobbiamo pagare a quel mascalzone”…e via cianciando con altre basse amenità da osteria).

 

SÌ, almeno una piccolo tributo percentuale nelle spese funerarie del Presidente Silvio Berlusconi dovrebbe essere sentito quasi come un onore pagarlo da parte nostra, ché siamo dei corretti contribuenti.

 

Perché Lui è stato l’uomo politico che ha raffigurato almeno il 50% dei sogni, delle speranze e pure delle dispute mediatico televisive, della Italia intera.

 

Anche il liberale che è in noi accetta di buon cuore che questa quota di spesa pubblica sia destinata a un servitore dello Stato che è stato -tra l’altro- il più longevo inquilino di Palazzo Chigi.

 

Verdi Liberali Italiani si associa al lutto di Forza Italia.

350

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *